Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

51800007 2177202195926714 8114738012862192572 nGrande spettacolo sportivo e grande successo organizzativo e di pubblico per il ritorno a Cogne della Coppa del Mondo di sci di fondo.

Straordinaria la cornice di pubblico (oltre 18.000 presenze in due giorni), perfetta la preparazione delle piste nonostante una stagione invernale anomala e avara di precipitazioni, impeccabile l’organizzazione, meraviglioso il paesaggio, sole splendente e, ciliegina sulla torta, Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani sui due gradini più alti del podio della gara sprint a tl davanti al francese Lucas Chanavat, risultato di buon auspicio per gli ormai imminenti campionati mondiali di Seefeld (Austria).

A Cogne l’Italia del fondo ha riscritto un pezzo di storia a livello mondiale. È infatti la quarta nazione dal 1996 capace di ottenere una doppietta nelle gare sprint. Finora ci erano riuscite solo Norvegia, Svezia e Russia.

Tra le donne, la vittoria è andata a Jessica Diggins (USA) che ha preceduto Sandra Rimgwald (Ger) e Johanna Hagstrom (Sve).

Nella gara distance (10 km. tc per le donne) disputatasi domenica 17 si registrano le vittorie di Kerttu Niskanen (Fin), al suo secondo successo in coppa del Mondo dopo quello di Lenzerheide nel gennaio 2014, davanti a Nadine Faehndrich (Svi) e a Natalia Nepryaeva (Rus), e (15 km. tc per gli uomini) di Alexander Bolshunov (Rus) che ha preceduto Livo Niskanen (Fin) e Alexander Bessmertnykh (Rus).

Al Comitato Organizzatore, capeggiato da Ivo Charrère e Marco Albarello, alla comunità di Cogne e a tutti i volontari vanno quindi i più sinceri complimenti per il lavoro fatto, l’impegno, la serietà e le capacità organizzative. Molto importante la collaborazione sinergica e l’impegno profuso dall’Amministrazione Regionale e dal Comune di Cogne.

Riprendendo le parole di Flavio Roda, presidente FISI, “Cogne esce con un grande risultato e ha tutte le carte in regola per riproporsi”.Pellegrino De Fabiani Pentaphoto 130588 phixr